Litecoin: cos’è e come funziona

Litecoin: cos'è e come funziona

Dopo il grande successo riscontrato dal Bitcoin, sta attirando sempre una maggiore attenzione un’altra moneta virtuale nata nel 2011, il Litecoin, ideata da Charlie Lee. Secondo l’inventore presenta una serie di leggere modifiche che la rendono migliore del Bitcoin.

Soltanto nel mese di novembre, il Litecoin ha quadruplicato il suo valore iniziale, raggiungendo una quotazione di oltre 28 dollari. Si tratta quindi di valori molto più accessibili rispetto al bitcoin, almeno per il momento, essendo attualmente scambiata intorno ai 23 dollari.

Il simbolo del Litcoin è LTC. Conta di un paniere scambiabile di 23 valute, soprattutto adoperata contro Bitcoin (BTC/LTC), Dollaro (LTC/USD) ed Euro (LTC/EUR).

Attualmente la capitalizzazione di mercato è di circa 500 milioni di dollari, con le stime degli analisti che prevedono quotazioni in continua crescita: al momento è la seconda moneta virtuale al mondo, dopo il Bitcoin e prima di Peercoin.

I motivi secondo cui il Litecoin dovrebbe essere migliore del Bitcoin è la possibilità di disporre di un limite più elevato, 84 milioni di unità a fronte dei 21 milioni di Bitcoin, e quindi l’opportunità di raggiungere un maggior numero di e-wallet (borsellini elettronici).

Il Litecoin viene considerata da molti oggi come possibile alternativa al Bitcoin, e come quest’ultima è soggetta a quotazioni caratterizzate da una forte volatilità. Vedremo se sarà capace di registrare un successo analogo al Bitcoin: sembra, almeno per il momento, che le premesse ci siano tutte.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *