Crisi in Spagna: immigrazione record

A causa della forte crisi che ha colpito la Spagna, sono già oltre 40mila gli spagnoli che nei primi sei mesi del 2012 hanno deciso di lasciare la loro terra natale.

Infatti secondo i dati resi noti dall’Istituto nazionale di statistica, sono ben il 44,2% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Entrando nello specifico, si tratta soprattutto di persone di età compresa tra i 28 e i 45 anni, ma anche molti ragazzi alla fine del loro percorso di studi, che non trovando sbocchi dal punti di vista lavorativo, si vedono costretti ad emigrare.

La causa principale di questo espatrio di massa, è infatti principalmente la disoccupazione giovanile, con un tasso che in Spagna ha oltrepassato il 50%.

Le destinazioni preferite nel 2011 sono state la Gran Bretagna, scelto da 7.756 spagnoli, la Francia, da 5.264 iberici, e la Germania, preferita da 4.408.

Molti spagnoli invece hanno preferito emigrare nel continente americano: sono stati 5.041 gli spagnoli che hanno scelto gli Stati Uniti, 4.182 l’Ecuador, 3.033 il Venezuela e 2.931 l’Argentina.

Infine è stato reso noto dall’istituto di statistica, che 228.890 cittadini stranieri hanno deciso di andare via dal paese iberico, contro i 178.021 che lo hanno invece scelto come meta.

Pin It
Loading Disqus Comments ...
Loading Facebook Comments ...